Scorri

Gran Tour Olbia III

Programma

Giorno 1)Olbia-Bitti - 245km

La giornata inizierà con il primo tratto della Strada Statale 125 Orientale Sarda, attraversando alcune delle più belle e famose località turistiche della Costa Est: da Porto San Paolo a San Teodoro, fino a Orosei da cui abbandonerete la costa per entrare verso il centro Sardegna. Visiterete Mamoiada, Orgosolo con i suoi famosi Murales, e Oliena, fino al ristorante “Su gologone”, a due passi dall’ omonima sorgente che vi consigliamo di visitare. Qui potrete assaporare un pranzo con il meglio della tradizione gastronomica sarda, accompagnato da un’atmosfera ed una cura del dettaglio unici. Dopo il pranzo (sicuramente abbondante!) è d’obbligo la visita alle Botteghe D’arte del ristorante dove il gentilissimo personale della struttura vi racconterà la storia e le origini di questo angolo di Sardegna. Nel pomeriggio tanti km di curve vi separeranno dal centro abitato di Bitti, dove potrete fermarvi per cena al bellissimo "Hotel Ristorante Su Lithu".

Giorno 2)Bitti-Bitti - 271km

Siamo nel cuore della Sardegna ma oggi vi dirigerete verso Nord fino a Castelsardo passando per Pattada, dove potrete visitare il Museo di Storia e Tradizione Sarda nel quale, tra i numerosissimi oggetti, sono esposti i tipici coltelli sardi: la “Pattadese”. Una volta arrivati a Castelsardo, borgo di pescatori arroccato a picco sul mare, non potete non visitare il Castello medievale. Vi consigliamo di pranzare nel bellissimo ristorante "L’incantu" con la sua vista mozzafiato sul golfo. Dopo il pranzo tornate verso Bitti attraversando Tempio, Calangianus e la zona di coltivazione vitivinicola di Monti nella quale si produce l’uva del rinomato vino bianco sardo, il “Vermentino”. Ancora un po’ di curve vi separano dalla meta con i paesaggi di montagna che tornano a essere protagonisti fino al rientro in hotel.

Giorno 3)Bitti-Cagliari - 238km

Oggi salutate Bitti per andare verso Sud, ma prima di abbandonare le montagne del Gennargentu, godetevi il tratto più bello della SS125 Orientale Sarda, quello che unisce Dorgali a Tortolì: le montagne, la gola di Su Gorroppu ed i paesaggi di quest’angolo incontaminato di Sardegna vi regaleranno emozioni forti. Dopo un pranzo veloce lungo la strada proseguite verso Cagliari lungo tutta la SS125 che nell’ultimo tratto, nei pressi di Burcei si trasformerà completamente facendovi sentire all’interno di un canyon americano. Arrivati a Cagliari, capitale dell’isola, potrete visitare l’elegante centro storico e salendo sul castello con il suo belvedere che domina il golfo.

Giorno 4)Cagliari-Cagliari - 254km

Si inizia subito con il primo pezzo delle Strada Statale 125 Orientale Sarda, che collega Cagliari con Santa Teresa. La parte più a sud di questa fantastica strada, nella zona di Burcei è davvero particolare poiché in pochi chilometri lo scenario intorno a voi cambierà velocemente facendovi sentire all’interno di canyon americano. Una volta superata Muravera, curve, belle strade e panorami fantastici vi separano dalla reggia nuragica di Barumini: il più grande insediamento nuragico risalente a oltre 4000 anni fa. In questo luogo magico le guide vi faranno immergere nella storia più antica dell’isola e vi racconteranno la vita degli abitanti della Sardegna tra guerre, religione, società e usanze. Dopo la visita, rientrate verso Cagliari per godervi una serata di relax nella città più elegante della Sardegna.

Giorno 5)Cagliari-Portu Maga - 260km

Fate rotta verso Sud Ovest in direzione Pula. Lungo il percorso non perdetevi la spiaggia Baia Chia, tra le più belle della Sardegna! Proseguite verso l’isola di Carloforte, un’ex colonia genovese dove, ancora oggi, le tradizioni liguri tra cui il dialetto genovese e la pesca del tonno sono vivissime. Qui potrete visitare il piccolo centro urbano con il suo lungomare e fare l’intero giro dell’isola, godendo di scorci di mare da favola. Una volta rientrati sulla terra ferma proseguite in direzione Masua attraversando tutta la provincia del Sulcis-Iglesiente, una zona mineraria ricca di cave abbandonate, attualmente tra le più povere dell’isola. Arrivati a Masua, lungo la litoranea rimarrete stupiti dal vedere un enorme faraglione in mezzo al mare, si tratta del “Pan di zucchero”, nome dovuto al colore molto chiaro della roccia di cui è composto. Vi consigliamo la visita guidata di Porto Flavia, una miniera a picco sul mare che vi lascerà senza parole. Dopo un pranzo veloce raggiungete Portu Maga per la notte. Ma le sorprese della giornate non sono ancora finite perché siete a pochi passi da Piscinas, il deserto naturale più grande d’Europa. Con le sue alte dune di sabbia bianca affacciate su un mare cristallino è uno dei luoghi più magici dell’isola. Tranquilli, rimanere spaesati è il minimo che vi possa accadere!

Giorno 6)Portu Maga-Alghero - 233km

Oggi farete rotta verso Nord in direzione Torre dei Corsari, dove sabbia e panorami desertici sono i protagonisti di questa zona. Arriverete nelle calde pianure dell’Oristanese, guidando tra enormi risaie e allevamenti per la produzione di latte. In cerca di un po di curve, vi spingerete verso il centro Sardegna passando per i centri abitati di Samugheo, Santulussurgiu e Cuglieri, per arrivare a Bosa, rinomato borgo di pescatori, famoso per il suo porto canale e per il castello medievale. Nel pomeriggio vivrete uno dei pezzi forti del vostro viaggio guidando nella tratta costiera che vi condurrà fino ad Alghero, capitale della Riviera del Corallo. La litoranea Alghero-Bosa, candidata a diventare patrimonio dell’Unesco, è giudicata una delle strade più belle del Mondo. 53 Km di curve che costeggiano la tratta di mare che unisce la Nurra al Logudoro vi colpirà, oltre che per la qualità del tracciato guidato anche per i suoi profumi e colori. Una volta arrivati ad Alghero sarà d’obbligo un aperitivo mozzafiato al Riservato Beach Bar. Solo dopo aver visto il sole tramontare sul mare, immergervi nelle strette vie del centro storico dove avrete un’ampia scelta di ristoranti tipici, tra questi vi consigliamo “La bifora”, situato sui bastioni che dominano il porto turistico.

Giorno 7)Alghero-Olbia - 239km

Dirigetevi verso il promontorio di Capocaccia dal quale potrete visitare il bellissimo belvedere che si affaccia sull’isola “Foradada” a ovest, e sulla baia di Porto Conte a est. Da qui potrete inoltre godere del suggestivo skyline della città fortificata di Alghero. Proseguite in direzione Nord verso Stintino dove potrete visitare la spiaggia “La pelosa”, giudicata una delle spiagge più belle del mondo per la sua acqua cristallina e la sua sabbia finissima. La prossima tappa è Castelsardo: attraversate tutta la pineta della Marina di Sorso per arrivare poi alla litoranea che porta al bellissimo borgo medievale; vi consigliamo la visita al castello e a seguire il pranzo al ristorante “L’incantu” accompagnati dalla splendida vista che lo caratterizza. Dopo pranzo, abbandonate il mare per dirigervi verso Olbia passando dall’interno: qui attraverserete i paesi di Perfugas, Tempio e Calangianus collegati tra loro da strade ricche di curve immerse in boschi di sughero, una delle caratteristiche della Gallura.

Verifica prezzi e disponibilità
Scheda del tour
Km
1740
Minimo persone
1 moto
Moto + Hotel
da 183€/giorno
Pernottamenti
Hotel e agriturismi selezionati 3/4 stelle.
Compreso

- Moto a scelta tra la categoria Standard

RC (responsabilità civile) e “polizza guidatore”

- Pernottamento in Hotel 3/4 stelle in camera singola o matrimoniale

- Assistenza tecnica, primo soccorso

- Assistenza telefonica h24

Non compreso

- Voli e traghetti da e per la Sardegna (disponibili su richiesta)

- Deposito cauzionale pari al 20% del valore del mezzo

- Carburante e pasti

- Notte precedente e antecedente al noleggio (disponibile su richiesta)

- Ricambi e materiale necessari all'eventuale riparazione dei veicoli

- Guida turistica (disponibile su richesta)

- Tutto ciò non specificato ne "La quota comprende".

Note

Tour organizzato in collaborazione con Anton Viaggi di Pietro Cunedda, Via Mazzini, 161 07041 Alghero (SS) PARTITA IVA 02431340906 iscritta all'albo agenzia viaggi con il numero 353 del 23/06/2011 polizza responsabilità civile n.2011/03/2111858

I nostri punti di forza
Soccorso

In caso di immobilizzo della moto per guasto o incidente verrà inviato un mezzo di soccorso senza spese.

Manutenzione

Motorent Sardinia ti offre la moto già  con il serbatoio pieno. Manutenzione e pulizia verificate per prestazioni al top.

Orari flessibili

Check in e check out senza file e rapida riconsegna della moto per evitare code inutili al terminal.

Convenzioni

Motorent Sardinia è convenzionato con molti alberghi sistemazioni riservate esclusivamente ai nostri clienti.

Contattaci per un preventivo personalizzato

Richiesta informazioni

Nome e Cognome*
Paese*
Telefono*
Richiesta*